mercoledì 8 febbraio 2017

Un colorato davanzale invernale

E' facile avere dei bei davanzali anche in inverno e senza nessuna fatica, non ci credi?
Guarda un po'...


Questo è il davanzale della mia cucina, dove ho messo circa vent'anni fa cinque cassette di Sedum palmeri, un sedum molto rustico, comunissimo da trovare sui balconi delle nonne e nei giardini vintage.


Le rosette di Sedum palmeri con il gelo invernale assumono questa bella e vivace colorazione rossastra, rallegrando il davanzale della mia cucina anche durante la stagione più fredda, senza riparo e senza richiedere alcuna cura.
Niente male, vero?


E' certamente il Sedum più accomodante e versatile che abbia mai coltivato.


Ora, nonostante faccia ancora freddo, le ore di luce stanno aumentando e il Sedum palmeri si sta già preparando alla primavera.
Infatti dal centro delle rosette sono spuntati gli steli fiorali che tra qualche mese  porteranno una nuvola  di piccoli fiori gialli stellati...


Ho già raccontato molto a proposito del Sedum palmeri e, se ti interessa saperne di più, puoi leggere i post che avevo pubblicato nel mio vecchio blog di giardinaggio.
Eccoli:
Sedum palmeri: un'umile pianta da rivalutare
Sedum palmeri, parliamone ancora

7 commenti:

  1. Ne ho una piantina sul terrazzo esposto a sud, credo sia immortale! Regge di tutto e se ne stacchi un pezzo e lo ripianti attecchisce con una velocità fuori dal comune. Anche da me sta per fiorire, e l'ho circondato con tanti vasetti di garofanini sul toni del rosa. Una piccola aiuola sul banco lavanderia (tengo lì lavatrice e asciugatrice) e mi sta rallegrando molto questo scampolo di fine inverno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stata per molti anni una folle collezionista di Sedum, ne avevo di ogni tipo, compresi ibridi delicatissimi che richiedevano cure costanti.
      Pensa che ero arrivata a montare ben 3 serre ogni inverno per poter riparare i Sedum più delicati, poi per fortuna...sono rinsavita! La mia passione per i Sedum è rimasta, ma ora coltivo solo quelli più rustici che non richiedono impegno e cure e non mi importa se sono quelli più comuni e il Sedum palmeri è proprio il migliore di tutti.
      Ciao! :)

      Elimina
  2. Mi piacerebbe averli ,ma aspettare 25 anni mi preoccupa un po'.Su una parete di tufo molto antica ho notato un cespuglio di una pianta grassa ,sono delle magnifiche rose verdi e se fosse possibile non esiterei a scalare quella parete per raccogliere qualche stelo da piantare sul mio balcone,ogni giorno guardo speranzosa se il vento abbia fatto cadere qualche rametto..
    Finora (5 anni) niente ed il problema è che non sono mai riuscita a trovarlo nei vivai.valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettare 25 anni, ma perchè??? Mi sfugge qualcosa...
      Bastano pochi steli di Sedum palmeri infilati nella terra per farli radicare subito e poi fanno tutto da soli.
      Anzi, di tanto in tanto vanno pure sfoltiti e così fai nuovi vasi.
      Se vuoi ti posso spedire qualche stelo, contattami nella mia mail privata.
      Ciao!

      Elimina
    2. Pensavo che ci fossero voluti 25 anni per avere dei vasi così belli....ti ringrazio dell'offerta ma ho scoperto con piacere che anche una mia conoscente c'è l'ha e non esitero' a chiederne qualche rametto mi piacciono troppo.cioa Valentina

      Elimina
  3. Che spettacolo e che bella sfumatura di rosso!!! Sai che per un attimo ho pensato che fosse passato qualcuno con un pennello a dargli un po' di colore!? . . . un po' come in "Alice nel paese delle meraviglie" quando le carte da gioco dipingono le rose di un bel rosso. Faccio i miei complimenti a te, e a madre natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, ma io ho contribuito ben poco, giusto un po' d'acqua durante l'estate e niente di più.
      Ciao!

      Elimina