mercoledì 18 gennaio 2017

Decorazioni di riciclo

Mi piace fare dei piccoli decori per la casa, che siano ghirlande o composizioni da tavolo.
Sono sempre facili lavori che non mi rubano troppo tempo e non richiedono doti di manualità, ma solo un po' di fantasia.
Ciò che caratterizza tutti i miei decori è l'utilizzo di materiali naturali, ma soprattutto devono durare a lungo.
Insomma, non farei mai una ghirlanda con i fiori freschi per vederla appassire e quindi doverla buttare dopo un solo giorno!
E così, sperimentando l'uso di diverse piante, mi capita di scoprirne alcune che si conservano molto bene e a lungo.
E' il caso del Cipresso grigio.
Prima di Natale avevo raccolto dei rami destinati alla discarica dopo la potatura e ne avevo fatto una ghirlanda, oltre a due vasi che avevo messo all'entrata di casa.
Lo sai che sono ancora perfetti?
Ho deciso perciò di riadattare la ghirlanda, togliendo il decoro natalizio e sostituendolo con dei rami di salice dai bianchi germogli simili a fiocchi di neve...


Ci credi che sono ancora gli stessi rami che avevo comprato lo scorso anno?
Sì, proprio gli stessi che avevo utilizzato per fare una ghirlanda minimalista  e successivamente una composizione pasquale.
Li avevo conservati nel mio studio, mettendoli semplicemente in un vaso senza acqua.
Ho perciò legato i rami di salice alla ghirlanda con del filo di ferro plastificato che ho nascosto con un nastro legato a fiocco.
Et voilà...


la ghirlanda natalizia si è riciclata in ghirlanda invernale!
E non è finita qui...
Sempre all'insegna del riciclo, ho dato nuova vita alle ortensie conservate con la glicerina e ai rametti di alchechengi.
Li ho utilizzati per fare una nuova composizione da tavolo, insieme ai rami di agrifoglio che mi erano serviti per alcune decorazioni natalizie...





Insomma, non butto mai via niente delle mie composizioni, tutto torna utile prima o poi!

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Dillo, dillo pure, l'apprezzamento è sempre gradito.
      Ciao! :)

      Elimina
  2. Mi piace sempre tutto quello che fai.valentina

    RispondiElimina