sabato 24 dicembre 2016

Luci di Natale

Percorrendo in auto una strada di Monza, uno sfavillio di luci bianche ha catturato la mia attenzione...


e così mi sono fermata per vedere meglio e da vicino...


Luci natalizie se ne vedono ormai ovunque e di ogni genere ma queste, credimi, sono particolari.


Si tratta di una casa privata dei primi anni del '900 che si trova proprio all'incrocio di due vie.
La proprietà è racchiusa da un alto muro di cinta che è stato ricoperto da una cascata di luci, sia verso la strada, sia all'interno...


Dove invece il muro è sostituito da una recinzione in ferro sono riuscita a sbirciare all'interno e ho scoperto con gioia che il giardino è stato trasformato in un incantevole luogo da fiaba con infinite lucine, tutte bianche...







Bello, vero?
A me piace tantissimo!
E' proprio questo il genere di illuminazione che preferisco, con tante piccole luci solamente bianche.
Certo, non è spettacolare come la Casa di Babbo Natale di Melegnano che ti ho mostrato la scorsa settimana, ma ha un suo fascino discreto.

Domani è Natale e quindi ne approfitto per fare a te e a tutti coloro che ogni giorno vengono a trovarmi qui nel mio blog i miei più affettuosi auguri...

     

venerdì 23 dicembre 2016

Funghi di Natale

Anche oggi ti mostro un'altra tendenza che ho scovato alla Rinascente di Milano per le decorazioni natalizie.
Un soggetto che da sempre compare tra gli addobbi ma che quest'anno sembra aver guadagnato un ruolo da protagonista nell'home decor di Natale è...il fungo!




Eleganti funghetti color pastello dalla silhouette esile e delicata sono riuniti a mazzetti e montati su supporti a pinza o su basi muschiate, ma ci sono anche funghi di dimensioni più ragguardevoli e dalla cappella voluttuosamente 'impellicciata'...



I funghi decorativi sono proposti in ogni dimensione e colore per adattarsi a qualsiasi stile e ambientazione, dall'elegante al rustico...


ma non mancano nemmeno quelli più tradizionali di vetro opalescente da appendere all'albero: sono i classici funghetti che replicano l'aspetto dell'Amanita muscaria con i colori natalizi per eccellenza, rosso e bianco...


oppure in legno dalla linea semplice e pulita...


fino ai funghi glamour di metallo, ricoperti da cristalli luccicanti...


Se ti è sfuggita l'altra tendenza per il Natale 2016 proposta dalla Rinascente di Milano, la trovi qui:
Natale in viola

giovedì 22 dicembre 2016

Natale in viola

Ogni anno prima di Natale mi piace andare alla Rinascente di Milano per scoprire le ultime tendenze nell'home decor a tema natalizio.
Quest'anno, oltre ai soggetti più tradizionali, viene dato grande risalto alle decorazioni di colore viola...


I diversi decori sono acquistabili singolarmente e ciascuno può fare gli abbinamenti e le combinazioni che preferisce, ma può anche prendere ispirazione dagli allestimenti in esposizione...


Gli alberi di Natale esposti suggeriscono di utlizzare ogni sfumatura del viola, dal lilla al mauve, passando per il rosa polveroso.
Il tono è smorzato dall'utilizzo di palle opache, mentre lo sguardo viene catturato da elementi insoliti per un albero di Natale, come i fiori glitterati di ibisco...


e gigantesche bacche di more...


Queste ultime sono montate su steli color paglia che vanno inseriti tra i rami, anzichè essere appesi e che consentono il loro riutilizzo anche per composizioni post-natalizie...


C'è solo l'imbarazzo della scelta, tra forme e sfumature di colore...


che si abbinano ad accessori non necessariamente di carattere natalizio...


E domani altre idee di decorazione, sempre dalla Rinascente di Milano....

mercoledì 21 dicembre 2016

Un festone natalizio

Quest'anno c'è una decorazione natalizia che va per la maggiore e che vedo comparire un po' ovunque: il festone di Natale.
E' un'idea molto facile da realizzare e quindi ho pensato di proporti la mia versione, ancora più facile e più veloce, insomma l'ideale per una decorazione natalizia last-minute!
Anche questa volta ho utilizzato le pagine ingiallite di un vecchio libro destinato al macero.
Ho staccato qualche pagina e con le forbicine appuntite ho ritagliato la sagoma di un albero di Natale e di alcune stelline...


In cima a ciascuna pagina ho fatto due tagli per far passare un lungo nastrino...


e quindi ho infilato il nastrino attraverso tutte le pagine...


Et voilà...


ecco fatta in pochi minuti la decorazione natalizia per la finestra della cucina!
Ho utilizzato anche le stelline ritagliate, fissandole sul vetro con del biadesivo.

La finestra di giorno...


e di sera...


e vista da fuori...



Quest'anno sono un po' fissata con le decorazioni ottenute riciclando le pagine di vecchi libri ma naturalmente puoi utilizzare la carta che preferisci, anche quella colorata per confezionare i pacchetti, i biglietti d'auguri, oppure dei vecchi spartiti musicali che puoi scaricare gratuitamente dal web e stampare.

Se ti va di rivederli, ti ripropongo i miei alberelli di Natale che ho realizzato con alcuni libri destinati al macero, utilizzando la tecnica del book folding:
Un libro per Natale 

martedì 20 dicembre 2016

Anima bianca

Bianca, soffice e luccicante... aaahhh che bella la neve!
Bella sì, ma in città la neve crea un sacco di problemi!
E così, per assaporare un pizzico di atmosfere da sogno, ma senza i disagi che la neve comporta in città, ho approfittato dell'iniziativa del GAM Manzoni di Milano di allestire una piccola mostra dedicata proprio alla neve.
La mostra si intitola 'Anima Bianca - La neve da De Nittis a Morbelli' e raccoglie 25 dipinti di paesaggi innevati, opere dei maestri italiani della pittura dell'Ottocento e provenienti da collezioni private.


Carlo Fornara - 'L'Aquilone'
La neve in pittura è un tema già ampiamente indagato dagli Impressionisti, ma quella del GAM Manzoni è la prima mostra in Italia dedicata a questo genere di raffigurazione e interpretata da pittori esclusivamente italiani.
La neve è dunque il denominatore comune dell'esposizione, ma il tema è declinato da ogni artista in maniera differente.
La neve infatti può essere occasione di svago o di sport...

Giuseppe De Nittis - 'Lezioni di pattinaggio'
oppure rendere ancora più gravoso il lavoro quotidiano di contadini e pastori...

Carlo Fornara - 'Ultimi raggi'
ma riesce sempre a trasformare in luoghi magici i suggestivi panorami italiani...

Gerolamo Induno - 'Pescarenico d'inverno'

Francesco Filippini - 'Vespro (Nevicata)'

fino a tramutarsi nella maestosità dei ghiacciai...

Emilio Longoni - 'Ghiacciaio'

Filippo Carcano - 'Il ghiacciaio di Cambrena'
Quest'ultimo quadro di Filippo Carcano ha particolarmente catturato la mia attenzione, non solo per le sue ragguardevoli dimensioni, ma soprattutto perchè l'artista ha fedelmente riprodotto anche la distesa simile a neve di Eriophorum dai bianchi pennacchi cotonosi, una erbacea che cresce ad alta quota e che io ho spesso fotografato...




Nella mostra i dipinti sono accompagnati da citazioni d'autore dedicate alla neve e scritte sulle pareti.
Ecco ad esempio una frase di Fernando Pessoa:
'...La neve pone una tovaglia silenziosa su tutto.
Non si sente se non ciò che accade dentro casa.
Mi avvolgo in una coperta e non penso neppure a pensare...'
 
ANIMA BIANCA - La neve da De Nittis a Morbelli
presso GAM Manzoni
Via Manzoni 45 - Milano
Fino al 19 febbraio 2017

Info per biglietti e orari qui

lunedì 19 dicembre 2016

Ghirlanda Merry Christmas

A volte le idee arrivano per caso.
Ad esempio, qualche giorno fa sono passata accanto ad un giardino dove stavano potando un cipresso grigio (Cupressus amazonica).
Mi sono fermata e ho chiesto se potevo prendere qualche ramo...


In breve ho riempito il baule della mia auto...


I rami del cipresso sono fortemente aromatici e sono certa che in casa il loro caratteristico odore amarognolo e resinoso potrebbe non essere gradito a tutti, però sono l'ideale per realizzare decorazioni da esterno di lunga durata.
Arrivata a casa, ho preso perciò due delle varie ghirlande che durante la scorsa estate avevo realizzato con i lunghi tralci di edera del mio giardino.


Le ho unite tra loro con due giri di grosso spago, per ottenere una base più consistente e voluminosa.


A questo punto mi è bastato infilare nella ghirlanda alcuni rami di cipresso.
Le foglie aghiformi sono color grigio-verde e tra di esse si notano bene i fiori giallastri maschili, simili a capocchie di fiammifero...


Già così la ghirlanda non è male, vero?


Ma, visto il periodo, mi è sembrato opportuno aggiungere un tocco natalizio.
E così, rovistando tra i decori e le cianfrusaglie di Natale, ho trovato questo...


Et voilà...


E anche la ghirlanda di Natale per la porta d'ingresso è pronta!

Altri rami del cipresso li ho utilizzati invece per decorare il trespolo in ferro battuto accanto all'entrata...



aggiungendo anche qualche pallina argentata...


e altri ancora li ho messi semplicemente in due vasi di terracotta per accompagnare l'ingresso di casa...